ANALISI MEDICHE PAVANELLO SRL
DIAGNOSTICA PAVANELLO SRL

Mammografia 3D con Tomosintesi

Nelle sedi di Ponte di Brenta (Pd) e Mira (Ve) il Gruppo Pavanello Sanità dispone del nuovo Mammografo Selenia Dimensions con Tomosintesi (Hologic).

Si tratta di un’apparecchiatura di ultima generazione che permette un’ estrema accuratezza diagnostica nello scoprire e localizzare le lesioni mammarie e di evidenziare quelle che possono sfuggire alla mammografia tradizionale, grazie alla combinazione di immagini acquisite.

La ricostruzione stratificata, ottenibile con la tomosintesi, riduce od elimina del tutto i problemi causati dalla sovrapposizione dei tessuti che si possono avere in una mammografia tradizionale offrendo una migliore capacità diagnostica ed una superiore attenzione alla paziente.

I vantaggi della Mammografia 3D

La Tomosintesi del sistema Hologic Selenia Dimensions è l’unica che offre i seguenti vantaggi rispetto alla mammografia convenzionale 2D:

  • Un aumento del 41% nel rilevamento di lesioni al seno invasive.

  • Diminuzione fino al 40 % dei richiami dei falsi positivi, riducendo al minimo l’ansia per le pazienti e i costi non necessari.
  • Migliore valutazione, rispetto alla mammografia classica, sia del seno denso, tipico della donna giovane, che a prevalente componente adiposa, consentendo una migliore capacità di individuazione di lesioni di piccole dimensioni, che possono talvolta sfuggire alla mammografia 2D.
  • La più veloce scansione in Tomosintesi, meno di 4 secondi.
  • Minor tempo in compressione per migliorare il comfort della paziente riducendo sia lo spiacevole dolore che il rischio di artefatti da movimento.
  • Esami di qualità clinicamente superiori con una dose equivalente a quella di una mammografia.
  • Riduzione degli esami di II e III livello (agoaspirati, biopsie, mammo-RM), che impattano sensibilmente sul carico di ansia e apprensione delle pazienti oltre che sulla spesa sanitaria.
  • Più agevole identificazione delle lesioni espansive, con migliore caratterizzazione della loro forma e contorni, nonché dell’ampiezza e dell’architettura delle distorsioni parenchimali.

Indicazioni

Si consiglia di effettuare la mammografia alle donne over 40, completando l’indagine diagnostica con un’ecografia bilaterale al seno.
Mammografie regolari e di controllo possono essere effettuate da quelle pazienti over 35 che sono reputate soggetti a rischio tumore per una ereditarietà genetica.

Al di sotto della soglia dei 35 anni, a meno che non sia il radiologo a chiederlo espressamente, si tende a preferire l’ecografia come strumento diagnostico.

Questo esame diagnostico è eseguibile anche sulle pazienti che abbiano protesi, a condizione che si avvisi in anticipo il tecnico sanitario di Radiologia Medica.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

MIRA (VE)
Via Bologna, 5-5/A
Tel. 041 4265883

PONTE DI BRENTA (PD)
Via Bravi, 51
Tel. 049 6225211